Home > Escamotaje > Come i giganti proteggono i loro clienti – SQL

Come i giganti proteggono i loro clienti – SQL

test1

Negli ultimi decenni, nei rating Alexa, i primi cento posti per ogni paese occupano i giganti del WEB, è inutile diro e che sono le compagnie tipo Facebook o Twitter, Google e tante altre aziende certificati PCI che operano nel settore finanziario/assicurativo, aziende che di una certa rilevanza e tantissimi utenti ogni giorno non potevano fare a meno di essere ogni giorno sottoposti a molteplici atacchi haking. Dato che il danni causati da questi atacchi potevano portare alla chiusura della compagnia o alla svalutazione totale su mercato. Tutti loro hanno ricorso ai due metodi principali:

1 Installare Https – in pratica mettendo un server sconosciuto in mezzo all’utente e server finale. Probabilità di attacco su questo server richiede molta potenza di rete da parte di Haker, quindi il numero di persone capaci di effettuare questo tipo di attacco è precipitato in basso, ma si possono tuttavia effettuare ma sempre a pagamenti molto elevati. Ricordiamoci il caso di alcuni mesi fà, quando uscì la notizia su tutti i social media dell’Europa.

2 Criptare la banca dati – gli utenti, i loro dati personali sono catalogati nelle tabelle comunemente chiamati Database, quali vengono criptati tramite una codifica effettuata adirittura a distanza ogni 10 secondi.

Il primo servizio veniva offerto dai molteplici produttori software conosciuti e meno, mentre per criptare i dati – molti dei colossi come WESTERN UNION, AVON, Siemens, HP Senza-titolo-2ed altre società note dell’oltre oceano che si possono vedere nel portfoglio clienti della nota azienda tedesca che si è autoconfermata come lider del settore crittografico. Da thriller, il capo programmatore da cognome russo.

Trattasi di un software ad alto contenuto tecnologico, codifica i dati in ingresso ed uscita. La versione di prova, fino a 200 mb di database, è il libero accesso da tutti. Lista clienti fa gola a molti gestori dei database.

U.S. Department of Homeland Security California Department of Health Services ECOLAB. Inc. Ingram Micro Inc. Berkeley University
HEARST Corp. HP D&B Xerox The Geological Society of America
Sony Pictures Philips Avon California State Uni. Fullerton Texas Tech University
Citi Group Match.com Wells Fargo Western Union National Rifle Association
Medion AG T-Systems Pearson Plc Pfizer Prudential Financial
Singapore Computer Systems Eurohypo AG (Germany) Volvo (Sweden) Sysmex Cormporation (Japan) TU ALLIANZ (Poland)
U.S. Chamber of Commerce First Data Corporation Electronic Data Systems NBTY, Inc. Cityray Technologies Ltd.(China)
Drury Hotels SQL Perform CMENT Inc. Maine Maritime Academy Geotechnos
LPS National Flood Partner Banka Jpay CardWorks CGGroup
Inteliclear Clark County, NV Sunrider Int. Martin Marietta Materials Sand Ridge Energy
Traffix, Inc Vignette Corp. Voxcom Watson Wyatt Worldwide Western Wireless Corporation
e-Payment Fidelity National Financial Texas Medical Association Clarity Networks Inc. International Tennis Federation
Raymond James Financial eBlueprint Leap Wireless Wescom Credit Union Patchlink

Vivere nell’epoca dove il protocollo HTTP può praticamente essere bypassato da un qualsiasi adolscente delle scuole superiori, questo tool sembra essersi fatto una reputazione incredibile grazie anche a dei prezzi fantastici sopratutto per coloro che operano con molteplici clienti in tempo reale. Senza che noi lo sapessimo, ogni giorno, ogni volta, che scriviamo qualcosa a qualcuno e sopra nella barra di indirizzo URL vediamo l’inizio HTTPS, siamo protetti da questo protocollo di sicurezza che tutela e codifica i nostri dati, giorno per giorno salvandoci dal furto di IDENTITA’, problemi account etc e dal modo in cui le compagnie investiscono nella protezione utenti. Questo processo sembra essere diventato a portata d tutti. Dai report in rete, sono evidenti le buone recensioni su questo prodotto in quanto quest’ultimo concentra la genialità russa con il professionalismo ed affidabilità tedesca dove il maggior numero di acquirenti sono statunitensi. Una buona parte di sicurezza web lo deve proprio a questo prodotto. Il sito ufficiale della compagnia:

www.database-encryption.com

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 07/07/2015 alle 2:27 pm
  2. 07/08/2015 alle 12:55 pm
  3. 07/09/2015 alle 1:19 pm
  4. 07/10/2015 alle 4:45 pm
  5. 07/11/2015 alle 1:06 pm
  6. 07/13/2015 alle 5:46 pm
  7. 07/14/2015 alle 1:09 pm
  8. 07/15/2015 alle 2:08 pm
  9. 07/16/2015 alle 9:32 am
  10. 07/17/2015 alle 2:06 pm
  11. 07/18/2015 alle 1:41 pm
  12. 07/20/2015 alle 11:57 am
  13. 07/21/2015 alle 1:24 pm
  14. 07/22/2015 alle 11:59 am
  15. 07/23/2015 alle 10:12 am
  16. 07/24/2015 alle 1:08 pm
  17. 07/25/2015 alle 1:13 pm
  18. 07/27/2015 alle 2:07 pm
  19. 07/28/2015 alle 12:56 pm
  20. 07/29/2015 alle 2:36 pm
  21. 07/31/2015 alle 1:19 pm
  22. 08/01/2015 alle 12:13 pm
  23. 08/03/2015 alle 1:20 pm
  24. 08/04/2015 alle 12:29 pm
  25. 08/07/2015 alle 11:18 am
  26. 09/09/2015 alle 1:16 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: